News

The scheduled shows

Back

Wednesday, 25 May, 2022

LA NUOVA GENERAZIONE DEI PSA IN SARDEGNA

Le corse dei PSA in Italia, inizialmente legate quasi esclusivamente alla programmazione degli ippodromi sardi che, storicamente, sospendono la loro attività da dicembre ad aprile, osservano un periodo di sosta più o meno simile.

Solo da qualche anno, le prime corse della stagione si disputano in marzo, a San Rossore.

Anche nel 2022 il galoppo sardo ha riaperto con l’ippodromo di Chilivani nei primi giorni d’aprile e l’ANICA ha seguito fin da subito la successione delle corse, in particolarmente quelle riservate ai nati nel 2019 perché quando inizia un nuovo ciclo, le aspettative sono sempre molte da parte di allevatori, proprietari e … associazioni!

La prima cosa che salta evidente all’occhio è il numero di partenti: nelle 4 corse disputate fino a oggi ci sono stati 51 partenti. Certo, alcuni di questi cavalli hanno corso in più di un’occasione ma il va evidenziato come gli allevatori sardi siano ripartiti con rinnovato entusiasmo grazie alle molteplici iniziative messe in campo anche dall’ANICA che negli ultimi cinque, sei anni ha lavorato alacremente per riportare l’Italia nel circuito internazionale e per favorire le sponsorizzazioni provenienti dal medio oriente e che hanno investito anche nel nostro allevamento portando in Italia alcuni fortissimi stalloni.

Il primo vincitore di 3 anni in Sardegna, quest’anno è stato Dubainulese (Divamer x Oliena by Venard) che l’8 aprile (prova per esordienti maschi) ha preceduto il compagno di colori Don de Aighenta (Divamer x Palmadula by Zualba). I due cavalli appartengono al socio Antonio Efisio Pinna che ha iniziato alla grande la stagione. In questa corsa debuttava anche DNA di Gallura che, all’ingresso in dirittura (quando era in lotta almeno per una piazza), scartava bruscamente verso l’esterno costringendo il suo fantino a fermarlo e a non concludere il percorso. Riparleremo di lui a breve.

Una settimana era il turno delle femmine di 3 anni e a svettare è stata Durkal (Nizam x Escolka) allevata dal socio Azienda Agricola Manenti Ovidio.

Don de Aighenta si è ripresentato in pista il 6 maggio sbaragliando gli avversari capeggiati da Donori (Caligola x Tottubella), già piazzato a Pisa e Roma, che il socio Massimiliano Narduzzi aveva portato in Sardegna. Terzo un più diligente DNA di Gallura.

Arriviamo così all’ultima corsa, quella del 20 maggio nella quale DNA di Gallura (Urge di Gallura x Oghe di Gallura), allevato dalla socia Giovanna Picconi, con un finale a sensazione sconfiggeva Don de Aighenta e Dulche di Gallura (Urge di Gallura x Masumari), anch’esso allevato da Giovanna Picconi.

Aspettiamo, adesso, l’occasione per vedere a confronto Dubainulese  e DNA di Gallura per capire chi sia, per il momento, il PSA di 3 anni più forte della Sardegna, lasciando spazio anche ad altri debuttanti che si presenteranno nel corso della stagione.

Ultima nota riguarda gli stalloni dei cavalli vincitori: in evidenza quelli del Qatar, Divamer e Nizam (figli dell’immenso Amer) ma è partito alla grande anche l’italianissimo Urge di Gallura allevato da Giovanna Picconi.

Nella foto (di Enrico Querci) Urge di Gallura nel 2016 in allenamento, vincitore nel 2016 a Newbury delle Emirates Equestrian Federation International Stakes (Gruppo 2).